giovedì 15 maggio 2014

Libri, eros e dominazione. Allie Walker e Emily Hunter a confronto (2/2)

Qualche mese fa le scrittrici Allie Walker ed Emily Hunter ci hanno parlato del loro approccio alla letteratura erotica e alla dominazione. Le loro considerazioni erano troppo interessanti per non essere riprese. Eccovi dunque la seconda parte dell'intervista.


Le tue opere non disdegnano il sado maso. Cos'è per te la dominazione?


Emily Hunter
Nelle mie opere non tratto mai il BDSM in modo aperto, non essendo certo un'esperta del settore. Ho iniziato ad affrontarlo in due racconti scritti a quattro mani in piena improvvisazione letteraria, cercando di trovare più informazioni possibili, per  rendere le storie credibili ed interessanti.
Comunque sono convinta che in qualsiasi rapporto di coppia etero o omosessuale ci siano sempre due figure ben distinte: il dominatore e il sottomesso. Ruoli presenti, per la naturale predisposizione delle persone al comando e all'ubbidienza, in entrambi i sessi. Per me la dominazione è solo la consapevolezza dei limiti di entrambe gli elementi di una coppia.  

Allie Walker
La prendo un po’ alla larga per arrivare al dunque.
Mi era capitato di frenare le mie emozioni, in passato, di fermarmi a ragionare chiedendomi perché volevo attenuarle, non trovai la risposta. Allora presi coraggio ed entrai in un ambiente diverso, ho provato a capire, leggere e documentarmi, ho anche sperimentato e sono giunta alla conclusione che vivere la propria sessualità, al riparo della mura domestiche senza invadere gli spazi degli altri, è una delle più alte forme di libertà dell’era moderna. Spesso il mondo sadomaso viene additato e giudicato come malato, perverso e depravato. Non è un "disturbo" essere sottomessi o dominanti, ma è semplicemente avere una mente cablata diversamente rispetto alla gente che si crede "normale". Forse è più facile capire il bisogno di un maschio di dominare una femmina, nonostante noi donne abbiamo lottato per centinaia di anni per i diritti e le libertà femminili. Tutto diviene un paradosso, lo so, ma proprio come una donna ha il diritto di dire di no, lei ha anche il diritto di cedere le sue scelte ad un altro, volontariamente. È la libertà di scegliere, che permette di servire, è un bisogno interiore del sentirsi bene. Ed è questo stesso diritto, la stessa sofferta libertà che permette di scegliere i legami dell’altro sesso tramite il suo dominio che ci fa ritrovare la libertà di esprimere voglie magari un tempo represse, per paura di cadere nella perversione. Libertà che viene giudicata come un atteggiamento deviato, ossia un comportamento distorto rispetto al senso comune del vivere. Invece è una scelta per soddisfare il bisogno di compiacersi: sempre! Nella dominazione si danza ai margini delle tenebre, in un legame così profondo da trascendere il semplice piacere carnale. È un passo a due che richiede un grandissimo coinvolgimento da entrambe le parti e, se non si è complementari, la fiamma diventa flebile e il passo verso la luce si allontana, lasciando due gusci vuoti.
Ho detto un sacco di cose per concludere semplicisticamente con: la dominazione, e la conseguente sottomissione, è una scelta di vivere la propria sessualità in maniera diversa e più coinvolgente.


Il rapporto tra donne e uomini è cambiato molto negli ultimi decenni.  Cosa ne pensi?


Emily Hunter
Penso che non siamo ancora arrivati alla vera parità dei sessi e che non vi arriveremo mai, in nessun settore.

Allie Walker
I rapporti tra i due sessi non hanno più la durata di un tempo. Spesso, in passato, si continuavano storie che non avevano futuro solo per mantenere integra la facciata o per i figli. Il matrimonio non va più di moda!



E come pensi che si evolverà in futuro?


Emily Hunter
Sono convinta che per far evolvere il rapporto uomo/donna, dovremmo sovvertire la mentalità di tutto il genere umano. Siamo costretti in una rete di pregiudizi, sociali e religiosi, troppo fitta da riuscire a trovarne il bandolo della matassa.

Allie Walker
Si avranno sempre più relazioni brevi. Istanti vissuti intensamente ma che lasciano il tempo che trovano. I sentimenti, le emozioni, l’Amore con la “A” maiuscola sembra essere sempre più una “bestia” rara. Me ne dolgo. Io sogno l’Amore perfetto, quello fatto di post-it lasciati sul frigorifero, quello che ti emoziona e ti fa piangere lacrime di gioia. Eh, lo so! Sono la contraddizione fatta persona, amo la dominazione ma anche l’amore. Citandomi: “Sono un "non-sense", un pasto di contraddizioni, un pranzo di complessità, una cena goduriosa. Spesso inciampo sopra i miei stessi pezzi (cuore, anima, corpo) , appannata dalle parole che fuoriescono da labbra che voglio, che pretendo, in cui affogo e annaspo per respirare. Mi salva quel briciolo di cervello che ancora funziona, con i suoi pensieri contorti, crudi e sfacciati. Sono la contraddizione fatta persona.”

Credi che oggi si viva meglio il sesso rispetto al passato?


Emily Hunter
Per gli altri non saprei, ma per quanto mi riguarda, sono riuscita a comprendere la distinzione tra sesso e amore da molto tempo.

Allie Walker
Non so come lo vivono gli altri, io lo vivo molto meglio. Ai miei tempi, il sesso era un tabù, guai a parlarne o chiedere spiegazioni ai genitori. Non intendo comportarmi alla stessa maniera con i miei figli. Credo che si debba parlare in famiglia di sesso e di relazioni fra uomo e donna, io ne parlo apertamente con i miei figli, voglio che arrivino a trovare la loro esatta metà facendo esperienze, perché non c’è cosa più bella; trovare la persona compatibile anche sessualmente ci fa vivere sicuramente meglio.


Post correlati
Before... di Emily Hunter
Avete mai provato il cockatail del peccato?

Leggi gli altri post della rubrica Autori & Lettori The Incipit. Iscriviti al gruppo Facebook.

I Rami del Tempo, romanzo fantasy di Luca Rossi
Scopri I Rami del Tempo su Amazon Kindle