martedì 1 luglio 2014

Le Forme dell'Amore, racconto di fantascienza-fantasy di Luca Rossi

Le Forme dell'Amore, racconto di fantascienza-fantasy di Luca Rossi
Una mutante, un poliziotto ed un inseguimento che sembra non finire mai. Ma, una volta catturata, lei assume le sembianze della ragazza che lui non ha mai smesso di amare. Cosa sceglierà il poliziotto tra il desiderio di lei e la fedeltà ai suoi ideali?


Le Forme dell'Amore è disponibile gratuitamente su Amazon Kindle, su Kobo e fa parte della raccolta di racconti di fantascienza e fantasy Energie della Galassia.


Puoi aggiungere Le Forme dell'Amore ai tuoi scaffali Goodreads: bit.ly/1qeJSIu



Recensioni clienti



Amazon.it - 16+ recensioni - 4,8 su 5 stelle


★★★★★ E' possibile che non nasca l'amore in mezzo alle stelle?
Di Federica
Lei ha un motivo per farsi catturare.
Lui ha un motivo per lasciarla libera.
E il lettore vivrà un'avventura tra galassie e sistemi solari prima di scoprire che il motivo è lo stesso per entrambi.
Mi è piaciuto molto come lo scrittore sia riuscito ad "ingannarmi" sulle reali intenzioni di Ipsia e di come Ian sia stato capace di vedere oltre le sembianze di una donna che aveva amato tanto.
Il racconto sembra quasi a strati: la parte superficiale accompagna il lettore durante il suo viaggio con l'unico scopo di mettere fine ad un lungo ed estenuante inseguimento.
Poi, durante la lettura, si scende di un gradino e si entra in uno strato più profondo dove fanno capolino emozioni e desideri di un passato lontano che non si è mai realizzato.
Infine si entra nel cuore del racconto con lo stravolgimento di tutto quello che il lettore stava immaginando perché vengono svelati i reali sentimenti che comandano le azioni dei due protagonisti.
Il racconto accoglie in sé tutti gli elementi di una storia d'amore pura e passionale e di un viaggio interstellare che li porterà verso la salvezza.

★★★★★ Una bella sorpresa
Di Rhoma G
Ho letto il racconto tutto d’un fiato e mi è piaciuto molto. Confesso che è il primo del genere che leggo, quindi per me è stata una bella sorpresa. Temevo di trovarmi davanti a descrizioni di robot alieni, o complicatissimi marchingegni fantascientifici di cui non avrei capito né l’utilità né il funzionamento. Dopo le prime battute ho capito che non sarebbe accaduto. Le descrizioni dei personaggi e di ciò che li circonda sono essenziali e quindi chiare. Trovo che lo stile dell'autore sia lineare e semplice in modo molto positivo. Non semplicistico, ma alla portata di tutti, anche di profani come me. In sostanza mi ha fatto apprezzare qualcosa che, fino a poco tempo fa, trovavo lontano dal mio gusto. Ho sorriso davanti a termini quali olobook e ologame (geniale!) e ho pensato che: “Certo! Dopotutto il futuro futuristico (consentitemi il gioco di parole) potrebbe essere proprio così”. Mi sono piaciuti i momenti intimi fra i protagonisti, rapidi ma descritti in modo sensuale quanto passionale, e anche i riferimenti storici ad un passato che, in questa prospettiva, non appare poi così lontano. Ipsia, la protagonista, a mio avviso, è un po’ come Cleopatra. A prima vista colpisce di lei la bellezza ammaliatrice, che sbandiera quasi come un vessillo, un’arma con la quale soggioga anche il più esperto degli uomini. Poi capisci che, in realtà, usa la sua immagine solo come mezzo per raggiungere uno scopo ben preciso, ovvero combattere e vincere per un ideale. Il capitano Bascos, personaggio da cui traspare per tutto il racconto una poco velata “tenera” malinconia, ha saputo guardare oltre quella bellezza eterea (quanto evanescente) e cogliere la vera natura della mutante, nascosta sotto “rassicuranti” squame di serpente. Non era affatto scontato che lo facesse… Quindi bravo Luca Rossi, perché mi hai sorpreso!

Leggi altre recensioni su Amazon.it


Goodreads - 4+ valutazioni - 3,25 su 5 stelle


★★★★★ Giuseppina Glorioso
Intrigante e coinvolgente: ecco due parole che ben si addicono a questo bel racconto.
Come intriganti e coinvolgenti sono anche i due personaggi, il valoroso capitano della polizia “spaziale” Ian Bascos e la mutante-criminale Ipsia, ognuno pronti a lottare per i propri ideali e principi, ma capaci di provare forti sentimenti e passioni così profonde da mettere in dubbio ogni cosa.
Tra viaggi galattici, avanzata strumentazione fantascientifica, quale svariati ologrammi – olo-book, olo-game – ( magari fossero reali!!! *_* ) campi di forza e rilevatori di DNA, e scene d’amore, da riconoscere la modernità dell’idea.

Leggi altre recensioni su Goodreads


Blog letterari


Vento Caldo
La fantascienza e il fantasy in generale spesso entrano con la narrazione degli eventi in aree tematiche non proprie. E' il caso di questo racconto nel quale l'autore, con abilità straordinaria, ci coinvolge nella cattura di un mutante o meglio, come lo chiamano gli addetti ai lavori, un mutaforma. Il protagonista così si trova a faccia a faccia con un essere che può assumere qualsiasi sembianza e nel caso specifico diviene la ragazza che aveva amato in passato. Quindi imprigionare la creatura mutante diviene incarcerare un amore sì, passato, ma ancor vivo nel cuore.
Non voglio svelare altro di questo racconto per non togliere il gusto di tutte le sfaccettature di questo rapporto complesso che si sviluppa nel trasporto del mutante verso il carcere.
Il finale a sorpresa è l'ultima ciliegina sulla torta e apre un nuovo interrogativo che l'autore non risolve rimandando all'immaginazione del lettore il finale completo.

Leggi la recensione completa su Vento Caldo

★★★ Babette legge per voi
Adoro i racconti erotici, quelli fantasy e la fantascienza in tutte le salse. Luca Rossi soddisfa (non malignate… sempre i soliti… non c’è mai un momento di serietà in questo blog?) tutte le mie aspettative con un racconto che mescola con penna divertita e complice i tre generi.
Cosa abbiamo? Vediamo un po’. Un poliziotto, bravissimo, famoso. Una delinquente mutante. Un aiutante-poliziotto. Frulliamoli e ne risulta una storia avvincente, piacevole, hot il giusto, con un finale che lascia un sorriso soddisfatto, quasi un ghigno.
Personaggi ben delineati, un’ambientazione presentata con poche, azzeccate frasi. Un’azione che si snoda in mezzo ai se… forse… vediamo… ma… Sempre sul filo del rasoio, noi lettori e il protagonista della vicenda.
Si capisce subito che Luca Rossi scrive prima di tutto per il proprio piacere. Com’è tipico di uno scrittore che è anche un forte lettore. Un amante della SF classica, sul cui ceppo robusto ha innestato dei virgulti (sono ispirata, si capisce?) che stanno dando ottimi frutti.
Consiglio questo racconto a tutti gli amanti della vecchia e nuova fantascienza.

Leggi la recensione completa su Babette legge per voi

★★★ Polvere. Con il punto finale
Un  fantasy che ci piace perchè coraggioso, libero e ispirato.

Leggi la recensione completa su Polvere. Con il punto finale