domenica 11 agosto 2013

Il Piccolo Doge intervista Luca Rossi

Benvenuto sul Il Piccolo Doge Luca Rossi. Parlaci un po' di te.

Autore, sceneggiatore, blogger. Ho una smodata passione per la tecnologia, gli aspetti più futuristici della realtà, la ricerca di quello che sarà, le avanguardie scientifiche e culturali, l'esplorazione spaziale. Non mi fermo di fronte a nulla, cerco sempre di andare oltre. Raramente trascorro una giornata simile all'altra. Ricerca, scoperta, approfondimento sono insiti nel mio carattere. Per vivere, ho bisogno di crescere.

Il tuo libro Energie della Galassia è stato autopubblicato su Amazon, di cosa tratta, qual è la storia?

A settembre ho iniziato a scrivere Arcot e la Regina, un racconto sull'amore tra un esploratore spaziale e una regina vampiro. Avevo già scritto molto in passato, ma mai con l'idea di pubblicare. In quel caso, è stato diverso. Aveva appena letto online un articolo sul self-publishing. Non ho avuto dubbi. Ho scritto il racconto, l'ho riletto, l'ho corretto per qualche giorno e ho fatto l'upload su Amazon Kindle.
Felicissimo per l'opera intrapresa, ho pubblicato, in rapida successione, ben otto racconti, di fantascienza e fantasy. Successivamente li ho raccolti in Energie della Galassia.
Nel secondo racconto, Le Forme dell'Amore, affronto l'affascinante tema di un poliziotto che deve seguire una mutante. Lei può assumere qualsiasi forma e usa questa sua capacità per sedurlo. In realtà, sta lottando per l'indipendenza dei mondi ribelli da un'entità che vorrebbe spegnerne ogni desiderio di ribellione. In Maciste esploro il tema della reincarnazione, mentre in La Famiglia Perfetta mi chiedo cosa accadrebbe se una donna potesse trovare il partner perfetto in un robot. Emozioni nella Nuvola è una popolare serie web sulla lotta tra umani e DataCom, una multinazionale guidata da entità virtuali che vuole salvare il pianeta restringendo la loro libertà. Rewind è un racconto molto particolare; tratta di un giovane dalle capacità non comuni che riesce a superare brillantemente ostacoli di ogni tipo. Alla fine, scopre che la verità sulla sua fortuna risiede in un terribile segreto. Il racconto è anche una riflessione sull'Italia di oggi, sui suoi meccanismi, sulla giustizia. Un po' come lo è Carcere a Vita, un'incredibile vicenda nella quale un ingegnere viene incarcerato ingiustamente, subendo un pesante trattamento nel corso della detenzione, senza che neppure gli venga mai spiegata la ragione del provvedimento. Infine Latrodectus Mactans vede un completamente mutamento dei toni: è un racconto di caccia, spietato, che si svolge in un gioco di realtà virtuale, dove il protagonista diviene tuttavia vittima della propria brutalità.

Cosa significa per un giovane autore poter autopubblicare le sue opere?

Non ho un metro di paragone, perché non sono partito dal contatto con gli editori tradizionali per poi approdare al mondo del self-pubblishing. Nel momento in cui ho iniziato a scrivere, ho subito intrapreso questa strada. Posso solo ipotizzare che ciò mi abbia concesso una straordinaria libertà creativa. Lontano dalle aspettative di un editore, di una redazione o di un editor, e assolutamente ignaro di cosa il pubblico del SP potesse aspettarsi, ho scritto assolutamente per me stesso. Ogni racconto nasce dai miei sogni, da quello in cui credo, dalle mie riflessioni, da ciò che adoro, dal mio modo di vedere la vita. Successivamente, mi sono reso conto, grazie alle recensioni, che le mie opere vengono apprezzate proprio per la loro originalità. Questo devo ammettere che per me è un gran complimento.

Come risponde il mondo dell'editoria?

Nel mio caso, direi molto bene. A pochi mesi dalla pubblicazione e dal successo di Energie della Galassia, sono stato contattato da diversi editori e agenti letterari. Non ho nessuna preclusione né a pubblicare opere con una casa editrice tradizionale, né a proseguire con il self-publishing. Al centro di tutto, per me, c'è l'opera, quindi sceglierò la strada che mi consentirà una maggior valorizzazione. In alcuni casi, credo che una grande casa editrice possa offrire il supporto di un buon team di professionisti con il quale stabilire un legame importante. Allo stesso tempo, sono molto soddisfatto delle persone con le quali collaboro oggi. Quindi opterò per il contesto nel quale mi sentirò più a mio agio. 

Cosa significa per te scrivere?

Qualche giorno fa ho twittato: scrivo per tramutare le mie esperienze in parole che suscitino emozioni. In realtà non è esattamente così. La parte più importante della mia vita è sicuramente la mia famiglia. Ma, subito dopo, viene la scrittura. Da quando, a settembre, ho iniziato a scrivere, non ho più smesso. Ho continuato a farlo ogni giorno. Quando ho incominciato è stato come un allineamento di tutti i pianeti o come se tutti i pezzi di un puzzle andassero al loro posto. Ho sentito di essere sulla giusta strada, sul percorso per il quale ero nato. Ho ripercorso una miriade di momenti della mia vita che mi sono finalmente apparsi indirizzati in questa direzione. Sono sempre stato uno scrittore, l'ho solo scoperto dopo molti anni. Allo stesso tempo, mi sono reso conto che molti dei sogni che avevo in precedenza inseguito, non erano del tutto miei, ma erano il risultato di quello che gli altri si aspettavano da me.

Come insegnare ai più giovani la passione per la lettura?

Siamo tutti lettori, non credo possa esistere un essere vivente che non possa trarre piacere da una bella lettura. Credo che si possano incoraggiare i giovani lettori con opere adatte a loro. Ho due figli piccoli. La bimba è appassionata di store che riguardano le fate e le Winx, il maschietto adora le vicende su Saetta Mc Queen e Spiderman. Va bene così. A fianco di questi due filoni principali, ne esploriamo altri di ogni tipo. Avvicinare un giovane con opere che suscitino il suo interesse è un ottimo modo per far scattare la scintilla. Una volta acceso il fuoco, sarà poi lui a cercare sempre di più e ad allargare i propri orizzonti. Io ho iniziato con Twain e Verne, sono poi passato ad Asimov e Bradbury. Non esiste emozione più forte di quella che può suscitare un bel libro. Occorre solo cercare di eliminare le barriere che tengono un giovane lontano dai libri e il gioco è fatto.

Progetti futuri? Altri libri in vista?

Sto scrivendo il mio primo romanzo. È un fantasy. È nato come mio momento di relax dalle storie di fantascienza. Era inizialmente il luogo dove mi rifugiavo lasciando spaziare la fantasia. Dopo qualche settimana, la vicenda mi ha coinvolto sempre più e non sono più riuscito a smettere di portarlo avanti. Sarà una vera sorpresa, per tutti!
Ogni settimana scrivo un nuovo episodio di Emozioni nella Nuvola. È una serie di fantascienza che pubblico su The Incipit. A conclusione di ogni episodio, sono i lettori a scegliere, inseme a me, come proseguire la storia. È un gioco molto affascinante, coinvolgente e istruttivo.
Ho anche iniziato la sceneggiatura della versione a fumetti. Siamo all'interno dello stesso mondo dominato dalla spietata multinazionale DataCom. I personaggi sono però diversi e le storie sono originali.
Proseguo senza sosta nell'elaborazione di racconti. Una seconda raccolta, Energie della Galassia 2, dovrebbe uscire entro l'autunno.
E tra poche settimane sbarcherò sui mercati anglofoni con la traduzione di Energie della Galassia.

Ah... Nel caso tu abbia incuriosito qualcuno e questo fosse pigro quanto la sottoscritta, precisamente, dove lo troviamo il tuo libro?

Su Amazon Kindle e su tutti i maggior ebook store.

Versione integrale disponibile sul blog e sulla pagina Facebook de 'Il Piccolo Doge' e su Tuttoperlamamma.it.