giovedì 7 febbraio 2013

Frammenti, di Luca Rossi

“Perché l'hai fatto?” le chiede il re.

“Perché volevo stare insieme a te. E volevo avere i poteri che sono concessi solo a una regina. Mi sono stancata di aspettare! Come hai potuto non accorgertene per tutto questo tempo?”

Buio.

“Sapevo ciò che desideravi,” la voce del re è flebile, “ma non potevo concedertelo proprio a causa del tuo desiderio...” Le parole sembrano venir meno. “Cloradil, cosa hai ottenuto con questo omicidio? Mi reincarnerò. I maghi mi troveranno, mi educheranno e mi riporteranno al mio posto.”

Buio. La luce del ricordo diventa sempre più debole.

“Ne sei sicuro? Potrebbero non trovarti.”

Il viso del re si contorce in una maschera di dolore. “Cosa hai fatto?"