venerdì 18 luglio 2014

Un'idea geniale dell'autrice bestseller Viola Veloce. Sapete quale sarà il prossimo Instagram?

Omicidi in pausa pranzo,
di Viola Veloce.
Disponibile su Kindle
Negli ultimi tre giorni sono stato totalmente assorbito da qualcosa di nuovo ed eccitante: i vine. Video nuovi, di un formato particolare: 6 secondi looppabiliDel'idea devo ringraziare Viola Veloce, l'autrice del bestseller Omicidi in pausa pranzo

Viola è un’autrice assolutamente straordinaria, molto creativa, con un talento cristallino. Le sue idee geniali l’hanno portata a essere una delle scrittrici più apprezzate dai lettori di AmazonHa conseguito un tale successo da ricevere numerose proposte da parte degli editori e alla fine si è accasata con MondadoriTra le tante idee originali e divertenti di Viola c’è lo spettacolare video in cui andava in giro per Milano a ‘impiccare’ le persone.


Qualche giorno fa mi ha parlato di Vine: una app comprata da Twitter che consente di far partire AUTOMATICAMENTE dei video di 6 secondi visualizzabili da qualsiasi dispositivo senza il bisogno di nessuna interazione fisica (non è necessario che l'utente faccia click sul pulsante di avvio). 

Ho subito pensato che per un autore potessero essere una straordinaria possibilità per concentrare il messaggio di un’intera storia in pochi attimi e mi sono messo per sviluppare l’idea di Viola: usare i nuovi video per far conoscere i nostri libri

Una volta realizzati, i filmati appaiono su Vine, un social network dall'interfaccia simile a quella di Instagram e da lì possono essere condivisi su Twitter, Facebook, Google+ e sul Web.

Nei miei primi tre video ho raccontato le storie che coinvolgono Re Beanor e le sue mogli, sintetizzandole in poche frasi in movimento e arricchendole con musica e immagini. Ho iniziato lavorando con le funzionalità semplici ed immediate di Photoshop, ma per sviluppare ulteriormente l'idea ho intenzione di spostarmi su Premiere e After Effects.



Pubblicati i video non avevo idea dell’accoglienza che avrebbero ricevuto. Questa mattina mi sono reso conto che Vine indica anche il numero di visualizzazioni. Con mia grande sorpresa ho scoperto che sono stati visti mediamente 2.500 volte in soli tre giorni! 

Il prossimo fenomeno nel campo dei social network sarà uno strumento per la condivisione dei video. Sarà proprio Vine? Purtroppo il suo difetto è quello di essere arrivato in contemporanea a Instagram, il quale a sua volta ha iniziato ad offrire la possibilità di condividere filmati di 15 secondi. 

Se Vine saprà rinnovarsi con una veste grafica assolutamente unica e originale entrerà senz'altro nel cuore degli utenti. Per ora, rimane un eccellente strumento per condividere storie brevi e accattivanti su Twitter.