venerdì 5 aprile 2013

Perché adoro Tri


Sono un autore e lo sono diventato perché fin da piccolo ho amato leggere alla follia. Ho sempre scritto moltissimo, tenendo tutto accuratamente nel cassetto e privilegiando le corrispondenze private. Alcune mie ex hanno cassetti stracolmi di mie lettere :-)
A settembre del 2012, in preda ad un attimo di follia, ho scritto Arcot e la Regina. Non appena finito e corretto, ne ho fatto l'upload su Amazon Kindle. È stato un'emozione fortissima. Era la prima volta che decidevo di aprirmi al mondo...
Diversi mesi dopo ho letto l'intervista a Lorena Laurenti nella newsletter Amazon Kindle. Con una certa titubanza ho deciso di scriverle. Ero quasi certo di non ricevere risposta, ma lei, al contrario, si è subito dimostrata gentile e cortese. È stato grandioso! Per la prima volta avevo un contatto diretto con un'autrice Amazon bestseller...
Poche settimane più tardi, ho letto TRI. L'idea che un'autrice tanto brava potesse scegliere di autopubblicarsi anziché rivolgersi ad una casa editrice era semplicemente sconvolgente. Il mio caso era diverso: io ero agli inizi. Ma lei era brava, affermata, aveva migliaia di lettori e affezionati fan.
Ho scritto la mia recensione su TRI e da allora, quando qualcuno mi chiede un consiglio su un certo tipo di fantasy, suggerisco orgogliosamente la lettura di TRI. Nella mia recensione ho scritto che è un'opera che non dimenticherò mai, che ricorderò nel momento in cui mi troverò di fronte ad una prova difficile da superare: in quei momenti, penserò anche a Saira, sempre inadatta e problematica, ma con la voglia di non mollare mai.
Le reali motivazioni del mio pubblico elogio di Tri di Lorena Laurenti su Facebook, Twitter, Google+, Goodreads, aNobii, blogger, Yahoo Answers sono queste. Amo l'arte, amo leggere, amo i bei libri, come Tri.