domenica 7 aprile 2013

Frammenti (ep.17): Latrodectus mactans


L’aracnide mi ha quasi raggiunto. Jack e Vladimir gli sparano una raffica di colpi. La vedova nera non desiste. Miro agli occhi, ma le vibrazioni della ragnatela non mi consentono di inquadrare bene il bersaglio.
È su di me. Con una capriola tento di scivolare sotto la corazza, ma le sue mandibole sono più leste. Mi lacerano la carne del torace. Il veleno mi invade il corpo. Il dolore è atroce. Il respiro si arresta. Il ragno ha già iniziato a tessermi la tela intorno per trasformarmi in bozzolo. Perdo i sensi. Sono morto. Che palle… dobbiamo ricominciare il livello!

Tratto da Latrodectus mactans, Energie della Galassia